Tempo di vacanze..

Ogni anno andare in vacanza vuol dire riavvolgere il nastro staccare un attimo la spina con lo stress quotidiano a cui ormai siamo sottoposti e di cui neanche forse ce ne rendiamo più conto.

E’ il momento in cui possiamo finalmente dedicarci a noi stessi, alla nostra mente, al nostro corpo, ai nostri affetti, ai nostri hobby, e a tutte quelle piccole cose che normalmente dobbiamo tralasciare perché siamo ovviamente vittime di una vita piena di impegni.

Recuperare i propri spazi

Non è necessario dover andare per forza in un luogo di villeggiatura talvolta anche casa nostra può trasformarsi  un luogo di vacanza, basta creare un piccolo angolo in terrazza, un piccolo balconcino, accanto a una libreria, creare insomma piccoli spazi in cui possiamo sentirci noi stessi, in cui possiamo rilassarci anche semplicemente leggendo un libro, sorseggiando una bevanda, ascoltando della buona musica rilassante, ma anche prendere un appuntamento con un estetista sapendo che non andrà incastrato tra uno spazio ed un altro beneficiando del piacere che esso comporta. Possiamo dunque ritrovare in tutte ed in altre piccole cose, quella dimensione di confort zone nient’altro!

Quest’anno non è così

In questo momento storico però la  vacanza, è vissuta in maniera preoccupante, in quanto se da una parte, sappiamo bene che ci serve per rigenerarci, la desideriamo e la sogniamo da un anno intero, dall’altra sta arrecando non pochi problemi a tutta la società..

Molti stanno rinunciando oltre che per un fattore economico, anche per tutte le limitazioni, le imposizioni, i rischi di una quarantena al rientro, ponendo  non pochi dubbi sul dove e soprattutto se esporsi a tutto ciò.

I giovani stessi cercano soluzioni alternative, si stanno infatti  riscoprendo i viaggi  itineranti in giro per la nostra penisola, e sulle nostre isole. Si rinuncia al grande viaggio, per pochi ma intensi giorni di relax.

C’è addirittura chi sta approfittando per recuperare tutto il tempo non utilizzato a causa dei vari lockdown portando a termine progetti a lungo rimandati.

Mandare la mente in vacanza

Questo può essere certamente utile, ma va comunque a discapito di un momento che dovrebbe essere sacrosanto non tanto per il nostro fisico, quanto per la nostra mente.

Essa si nutre di benessere, e se questo benessere non ce lo concediamo con una piccola pausa da impegni, certamente non lo raggiungeremo.

La vacanza oggi è non mettere più la sveglia, non dover più correre da nessuna parte, alzarsi dal letto quando si vuole, vestirsi quando si ha voglia dando ascolto solo ai propri ritmi lenti quelli che nessuno di noi ha più quindi effettivamente la vacanza è uno stato mentale.

Un piccolo stratagemma può essere  organizzare la dove è possibile, piccoli spostamenti, per brevi periodi affinchè il gusto dello staccare la spina, è prolungato nel tempo e perpetrato nel tempo.

Partire per poi tornare a casa propria da la giusta consapevolezza di quanto sia bello stare a casa propria. Di come sia piacevole vivere giornate di vacanza nella propria città, assaporando così le cose che normalmente ci passano  sfuggenti davanti agli occhi.

A quanti di noi è capitato poi di dire da settembre  farò tale cosa, cambierò tale situazione?

Normalmente accade, perché quando ci stiamo riposando, abbiamo la lucida consapevolezza di ciò che non ci fa bene, ed è esattamente questo il momento in cui, focalizziamo i problemi, gli ostacoli, le cose che ci mancano, proprio perché stiamo nutrendo di benessere la nostra mente, e vogliamo portarcelo nei giorni pesanti dell’autunno questo stato di grazia.  Non è un miracolo che di certo avverrà, ma semplicemente  stiamo dando ascolto al nostro Io.

C’è una bellissima frase di Pessoa  che cita:

“C’è un tempo in cui devi lasciare i vestiti, quelli che hanno già la forma abituale del tuo corpo, e dimenticare il solito cammino, che sempre ci porta negli stessi luoghi. E’ l’ora del passaggio: e se noi non osiamo farlo, resteremo sempre lontani da noi stessi”.

Ecco sarebbe bello pensare che vacanza è questo….avere il coraggio di affrontare nuovi viaggi quelli interiori che ogni volta ci porteranno in una nuova e più consapevole dimensione di vita.

Ovunque voi siate, ovunque voi andiate, viaggiate dentro di voi, scopritevi in nuove vesti, siate viaggiatori attenti e soprattutto godetevi il viaggio!

Buona estate a tutti

 

 

 

Lascia un commento